Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Direttore
Dr. Maurizio Baldacci
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


All’Area Prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro la normativa nazionale e regionale attribuisce le seguenti funzioni:

1. Controllo e vigilanza nei luoghi di lavoro
2. Assistenza
3. Formazione e informazione

Tali funzioni sono svolte attraverso:

• inchieste su infortuni e malattie professionali che hanno carattere di priorità
• l’individuazione, l'accertamento ed il controllo dei fattori di nocività, di pericolosità e di deterioramento negli ambienti di vita e di lavoro, la comunicazione dei dati accertati e la diffusione della loro conoscenza, anche a livello di luogo di lavoro e di ambiente di residenza
• l’indicazione delle misure idonee all'eliminazione dei fattori di rischio ed al risanamento di ambienti di lavoro, in applicazione delle norme di legge vigenti in materia
• la formulazione di mappe di rischio con l'obbligo per le aziende di comunicare le sostanze presenti nel ciclo produttivo e le loro caratteristiche tossicologiche ed i possibili effetti sull'uomo e sull'ambiente
• la verifica, secondo le modalità previste dalle leggi e dai regolamenti, della compatibilità dei piani urbanistici e dei progetti di insediamenti industriali e di attività produttive in genere con le esigenze di tutela dell'ambiente sotto il profilo igienico-sanitario e di difesa della salute della popolazione e dei lavoratori interessati.

Mediante la programmazione annuale sono effettuate le seguenti attività:

• Vigilanza e controllo in tutti i luoghi di lavoro
• Vigilanza e controllo nei cantieri edili
• Programmazione attività di controllo integrata per la riduzione degli infortuni gravi e mortali
• Inchiesta sulle modalità di accadimento degli infortuni sul lavoro e individuazione delle responsabilità con relazione conclusiva
• Sorveglianza su ex esposti a cancerogeni e ricerca attiva malattie professionali
• Revoca/conferma del giudizio di idoneità rilasciato dal medico competente
• Idoneità preassuntiva alla mansione
• Accertamenti sanitari di iniziativa, certificazioni, visite specialistiche di medicina del lavoro
• Inchiesta malattia professionale
• Collocamento al lavoro dei disabili mediante partecipazione a Commissioni medico legali
• Certificati per restituibilità di ambienti bonificati per amianto
• Docenza tecnico-sanitaria in ambito di accordi/convenzioni con finalità di prevenzione ritenute di rilevante interesse per la ASL
• Interventi di educazione alla salute, di informazione e di promozione della salute
• Indagini di igiene del lavoro
• Controlli negli ambiti estrattivi e geotermia
• Indagine di popolazione e sorveglianza epidemiologica
• Atti prescrittivi in ambito estrattivo
• Atti prescrittivi con sanzione amministrativa
• Contributo al Parere preventivo su lavori edilizi di edifici destinati ad attività produttive, commerciali, agricole
• Contributo al Parere su progetti di edilizia produttiva per il rilascio da parte del Comune della concessione in deroga e comunque nei casi in cui siano necessarie valutazioni tecnico-discrezionali
• Contributo al Parere su richiesta dell'interessato su progetti di interventi edilizi che riguardano immobili con destinazione ricettiva, scolastica, sanitaria, socio assistenziale, commerciale, sportiva, ricreativa, stabilimenti balneari e termali, cimiteri
• Vigilanza sull’uso delle sostanze e dei preparati pericolosi (REACH).

L’Area funzionale Igiene pubblica e nutrizione si articola nelle 4 Unità funzionali Firenze, Prato, Empoli e Pistoia.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.