“TuPassi” arriva al presidio di Montelupo: da lunedì attivo l’accesso allo sportello amministrativo e al servizio prelievo prenotato in anticipo

Firenze – A partire da lunedì 26 novembre il sistema “TuPassi” sarà attivo anche presso il distretto di Montelupo Fiorentino. In linea con altri presidi territoriali, il nuovo sistema di accesso allo sportello amministrativo e al servizio prelievi, entra in funzione per dare la possibilità di prenotare il servizio ed evitare la coda. Il nuovo sistema si basa su un concetto diverso rispetto al tradizionale numeratore: non si accede più con un numero progressivo, restando quindi in attesa del proprio turno ma si prenota il posto con un orario prestabilito per usufruire dei servizi. 

Leggi tutto...

Al S. Pietro Igneo di Fucecchio il prossimo concerto ad ingresso libero della rassegna: “Musica in Ospedale nella Città Metropolitana”

Scritto da Ufficio Stampa, martedì 20 novembre 2018

Empoli – Farà tappa a Fucecchio il prossimo evento del progetto “Musica in Ospedale nella Città Metropolitana”. L’appuntamento è per sabato 24 novembre alle ore 16.00, presso l’ospedale S. Pietro Igneo.
Il concerto rientra nel palinsesto degli eventi interamente curati dall’associazione A.Gi.Mus. - Sede Firenze, che dal 1999 si fa promotrice di far entrare la musica nelle corsie ospedaliere. Anche quest’anno le esibizioni si sono rese possibili grazie al contributo della Città Metropolitana di Firenze e alla collaborazione con l’Azienda USL Toscana Centro.

L’esibizione di sabato 24 inizierà alle ore 16.00 e porterà in scena “PRIMO MOVIMENTO duo itinerante” Patrizio Castiglia, violino; Valentina Rebaudengo, viola; Musiche di Bach, Mozart e Martinu, in collaborazione con Associazione CFCM di Sovigliana.

Iniziano i lavori per installare la nuova strumentazione nel Centro di radioterapia a Villa Fiorita Massima attenzione ai pazienti: collaborazione con gli altri Centri per minimizzare i disagi

Scritto da Vania Vannucchi, venerdì 16 novembre 2018  

Prato – Sono iniziati i lavori per l’installazione delle nuove apparecchiature presso la Radioterapia collocata nella Casa di Cura Villa Fiorita. Si tratta del nuovo acceleratore lineare e della TAC per la simulazione virtuale, strumenti di ultima generazione che sostituiranno quelli presenti.

I tempi tecnici per consentire le operazioni di installazione, collaudo ed aggiornamento tecnologico dei nuovi strumenti prevedono alcuni mesi.

In attesa della ripresa della piena operatività della struttura, l’Azienda Sanitaria si impegna a garantire comunque tutte le prestazioni richieste anche avvalendosi di altre sedi di radioterapia disponibili nelle vicinanze (Pistoia e Ponte A Niccheri) e assicurare la massima attenzione ai pazienti.

I nuovi pazienti saranno inseriti nel percorso di cura, dopo un’attenta valutazione da parte dei professionisti sanitari in modo da scegliere la situazione più idonea ed ottimale e venire incontro alle diverse esigenze.

I pazienti che hanno la necessità di effettuare la radioterapia entro la fine di gennaio saranno indirizzati nei Centri più vicini, mentre i pazienti che sono già in corso di trattamento, continueranno ad effettuarlo presso Villa Fiorita.

Il personale della Radioterapia di Prato collabora costantemente con gli altri centri radioterapici dell’AUSL Tc in modo da minimizzare i disagi legati prevalentemente alla distanza delle sedi di radioterapia.  

“Misericordia e Dolce tra passato e futuro”. L’evento conclusivo per festeggiare gli ottocento anni dello Spedale lunedì 26 novembre al Pellegrinaio Nuovo, piazza dell’Ospedale

 

Scritto da Vania Vannucchi , venerdì 16 novembre 2018  

Prato – “L’ospedale Misericordia e Dolce tra passato e futuro”, è il tema centrale dell’evento che conclude le iniziative del 2018 per gli ottocento anni del Misericordia e Dolce di Prato.

Il convegno, organizzato dalla USL Toscana centro e dalla Fondazione AMI è in programma lunedì 26 novembre presso la Sala del Pellegrinaio Nuovo in piazza dell’ospedale. Il giorno del convegno è una data simbolica che festeggia il compleanno dell’Ospedale della Misericordia.

La nascita dell’Ospedale della Misericordia, 26 novembre 1218 è certificata infatti da un documento ufficiale. Si tratta di una bolla mancante del sigillo di piombo conservata nell’archivio “Diplomatico” di Firenze.

Con questo documento, il pontefice Onorio III, incontrando le richieste del priore e dei frati ospedalieri, prese sotto la sua protezione e di San Pietro, il luogo dove era situato lo Spedale della Misericordia con tutti i beni posseduti. Ad avvalorare la data del 26 novembre 1218 concorre anche l’iscrizione latina su un cartiglio di stucco che si trova sulla porta orientale del Pellegrinaio Nuovo dove si dice che nel 1218 i pratesi fondarono il nosocomio e l’orfanotrofio. L’autenticità del documento del XIII secolo è stata oggetto di riflessioni e valutazioni da parte di studiosi di vari periodi senza però giungere a significative conclusioni. La data del 1218 è comunque un punto di partenza che sancisce un cambiamento del volto della città. Ottocento anni dopo si celebrano i festeggiamenti per rendere omaggio ad una Istituzione che ha segnato la storia cittadina.

Il convegno prevede due sessioni interamente dedicate al racconto della storia dell’Ospedale della Misericordia dal 1218 al 2018 ed al futuro dell’area occupata dall’ex ospedale che diverrà il Parco Centrale della città.

Gli interventi riguardano diversi aspetti: architettonici, artistici, urbanistici ecc.. con una proiezione verso il futuro e con l’auspicio che l’iniziativa sia l’avvio di un percorso di approfondimento.

L’ evento formativo è accreditato per architetti ed insegnanti ed è aperto a tutta la cittadinanza. La partecipazione è gratuita.

Il programma dei lavori ha inizio alle ore 9.00 e si conclude alle 12.30, tra i relatori: Veronica Vestri, archivista paleografo; Claudio Cerretelli, vicedirettore ufficio beni culturali della Diocesi di prato; Valerio Barberis assessore all'Urbanistica e Lavori pubblici Comune di Prato Virginia Barni e Chiara Marcheschidella Soprindendenza archivista per la Toscana; Marco Geddes da Filicaia, medico e storico; Gianfranco Finzi, presidente Associazione Nazionale medici delle direzioni ospedaliere (ANMDO); Esther Diana, responsabile Centro di documentazione per la storia dell’assistenza e della sanità e Claudio Sarti, Presidente Fondazione AMI e direttore URP AUSl Tc, che hanno curato il coordinamento scientifico del convegno.

Eccezionalmente, lunedì 26 novembre nella Sala degli Spedalinghi in piazza dell’ ospedale,5 sarà esposto il documento originale che certifica la nascita dello Spedale della Misericordia.

Sabato 1 dicembre alle ore 15.00 è in programma una visita gratuita al complesso dell’Ospedale Misericordia e Dolce nel quale sarà ancora esposta la Bolla del Pontefice Onorio III. E’ necessaria la prenotazione: Tel 340 – 5101749 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Domani al San Jacopo di Pistoia incontro delle tredici strutture di medicina interna dell’Azienda USL Toscana centro per condividere percorsi di cura nell’anticoagulazione, scompenso cardiaco e sepsi

Scritto da Ufficio Stampa, venerdì 16 novembre 2018

Pistoia – Condivideranno le cure, l’organizzazione dei reparti e i percorsi assistenziali i medici delle tredici strutture di medicina interna dell’Azienda USL Tc che domani (sabato 17 novembre) s’incontreranno fin dal mattino a Pistoia, all’ospedale San Jacopo, Sala Conferenze “Cinzia Lupi”.

Per il secondo anno consecutivo si ripete l’appuntamento promosso dall’area medica aziendale diretta dalla dottoressa Grazia Panigada, per un confronto diretto tra professionisti che devono adeguarsi, insieme ai Medici di Famiglia, al cambiamento dei pazienti, spesso sempre più complessi e portatori di polipatologie.

continua......

Si potenzia il servizio di Telecup nell’area pistoiese Da oggi i numeri per la prenotazione da casa diventano due


 Scritto da Daniela Ponticelli, venerdì 16 novembre 2018

Pistoia - Sono due da oggi i numeri messi a disposizione nell’area pistoiese per prenotare da casa visite ed indagini diagnostiche. L’Azienda ha potenziato il servizio di Telcup ed oltre al numero 848800709 si può chiamare anche l’840003003 (rete fissa).

Il servizio funziona dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12

Leggi tutto...