Elezioni RSU 2018

Elezioni RSU 2018

Banner reclutamento

Banner reclutamento

Bando ricerca

Bando ricerca

Donazioni e Sponsorizzazioni

Donazioni e Sponsorizzazioni

SPID

SPID

Per vincere bisogna donare il sangue

Per vincere bisogna donare il sangue

Imprese cinesi

Imprese cinesi

Dammi un vaccino

Dammi un vaccino

TUMORI GASTROINTESTINALI DALLA PRATICA CLINICA ALLA BIOLOGIA

TUMORI GASTROINTESTINALI DALLA PRATICA CLINICA ALLA BIOLOGIA

ESPERTI NAZIONALI FANNO IL PUNTO SULLE RECENTI NOVITA’ SCIENTIFICHE

 

Scritto da Vania Vannucchi, mercoledì 15 febbaio 2017

 

Prato -  E’ la terza edizione del corso annuale “Tumori gastrointestinali: dalla pratica clinica alla biologia” e si terrà a Prato venerdì 17 febbraio nella Sala riunioni della Provincia di Prato in via Bettino Ricasoli .

Importanti ed autorevoli esperti a livello nazionale sulla patologia oncologica del tratto gastroenterico, faranno il punto sulle novità emerse nell’ultimo anno con particolare interesse all’evento mondiale tenutosi a San Francisco nei giorni scorsi.  Saranno messe in evidenza le più rilevanti acquisizioni scientifiche in tema di tumori gastrointestinali sia dal punto di vista della pratica clinica che della ricerca.

L’obiettivo del corso è quello di analizzare l’impatto che i recenti conseguimenti scientifici hanno sulla pratica clinica e come migliorare il trattamento dei pazienti in modo da offrire maggiori possibilità di cura.

Nel corso delle sessioni saranno presentate le prospettive di ricerca nell’ambito dei tumori del tratto gastroenterico, del pancreas, del colon-retto e dei tumori rari. Una sessione del corso è interamente dedicata alla ricerca traslazionale, fortemente integrata con la ricerca clinica e farmacologica,  che analizza in modo rapido i tessuti tumorali e trasferisce le scoperte provenienti dall’elaborazione medico-biologica dei risultati ottenuti, nel laboratorio di ricerca.

Presidenti del corso, Angelo Di Leo – direttore dell’oncologia di Prato e Marco Scatizzi – direttore della chirurgia generale pratese.

Abbiamo l’orgoglio – sottolinea Samantha Di Donato, direttore del corso e medico oncologo dell’ospedale di Prato – di poter rappresentare a livello nazionale un gruppo di professionisti che lavora costantemente sul miglioramento dell’assistenza ai pazienti oncologi e sull’innovazione terapeutica che non può prescindere dalla ricerca. Questo evento credo possa offrire un arricchimento culturale importante per tutti”.