Altri servizi

Cure programmate all'estero nei paesi extracomunitari - Zona Firenze

L'assistenza sanitaria all'estero, preventivamente autorizzata, è consentita in via d'eccezione solo per le prestazioni di altissima specializzazione che non siano ottenibili nel nostro paese tempestivamente o in forma adeguata alla particolarità del caso clinico.

In caso di risposta positiva, l'assistito al rientro dalle cure effettuate deve presentare le fatture pagate entro tre mesi dalla data di pagamento dell'ultima fattura debitamente vidimata dal consolato.

L'assistenza sanitaria all'estero, preventivamente autorizzata, è consentita in via d'eccezione solo per le prestazioni di altissima specializzazione che non siano ottenibili nel nostro paese tempestivamente o in forma adeguata alla particolarità del caso clinico.

In caso di risposta positiva, l'assistito al rientro dalle cure effettuate deve presentare le fatture pagate entro tre mesi dalla data di pagamento dell'ultima fattura debitamente vidimata dal consolato.

Requisiti, come si ottiene

A chi è rivolto
A tutti i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari regolarmente iscritti in forma obbligatoria e NON volontaria.


Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda
La richiesta della persona interessata deve essere trasmessa per e-mail almeno 15 giorni prima per l'autorizzazione preventiva all'indirizzo:
- per ambito territoriale Firenze - Empoli: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
- per ambito territoriale Prato - Pistoia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Documenti da inviare
Per avere l'autorizzazione al trasferimento per cure, la persona interessata o suo delegato deve inviare alla ASL di appartenenza:
- la domanda di autorizzazione;
- la proposta di un medico specialista che lavora in Italia.

La proposta del medico specialista, pubblico o privato, deve essere adeguatamente motivata in ordine all'impossibilità di fruire delle prestazioni in Italia, tempestivamente o in forma adeguata al caso clinico. La proposta deve contenere l'indicazione della struttura prescelta.


Tempi e iter della pratica

  • l'ASL provvede, secondo modalità stabilite dalla Regione, alla trasmissione della domanda e della documentazione al Centro di riferimento Regionale (CRR) territorialmente competente;
  • il CRR, valuta la presenza dei requisiti richiesti e l'appropriatezza della struttura estera. Comunica poi all'ASL competente il proprio parere motivato;
  • l'ASL acquisita l'autorizzazione ne dà comunicazione all'assistito.

 

Tempi richiesti per la pratica: 30 giorni

Zona Empolese Valdarno inferiore

Zona Fiorentina Sud-Est

Zona Mugello

Sportelli di front office

Zona Pratese

  • Ufficio estero
    tel. 0574 807122 - 807121 (per informazioni da lunedì a venerdì ore 7.30-13.00)
    fax 0574 804814
    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.