Ginocchio

Lesioni meniscali - Quale trattamento?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I menischi sono delle strutture di fibro-cartilagine presenti nell’articolazione del ginocchio. Se ne trovano 2 per ogni ginocchio, un menisco mediale ed uno laterale. Hanno una forma semilunare (simile a una "C") e si trovano inseriti tra le due ossa del femore e della tibia. La loro principale funzione è quella di agire come degli ammortizzatori dell’articolazione, avendo il compito di assorbire gli urti a cui il ginocchio è sottoposto garantendo una migliore distribuzione dei carichi sulla cartilagine articolare e una corretta meccanica di movimento.

I menischi sono delle strutture di fibro-cartilagine presenti nell’articolazione del ginocchio. Se ne trovano 2 per ogni ginocchio, un menisco mediale ed uno laterale. Hanno una forma semilunare (simile a una "C") e si trovano inseriti tra le due ossa del femore e della tibia. La loro principale funzione è quella di agire come degli ammortizzatori dell’articolazione, avendo il compito di assorbire gli urti a cui il ginocchio è sottoposto garantendo una migliore distribuzione dei carichi sulla cartilagine articolare e una corretta meccanica di movimento.

Lesioni meniscali

istono diversi tipi di lesioni meniscali. Queste lesioni sono classificate in base al loro aspetto e alla zona in cui si verifica la rottura. Le lesioni più comuni includono:

  • Lesioni longitudinali
  • Lesioni radiali
  • Lesione orizzontali
  • Lesioni a "manico di secchio"
  • Lesioni complesse
  • Lesioni tipo flap

 lesioni meniscali

 

 

 

 

Quali sono le cause di rottura del menisco?

La lesione del menisco rappresenta la più comune lesione del ginocchio. Può essere secondaria ad eventi traumatici, come nel caso degli sportivi; in questo caso i movimenti di accovacciamento, di torsione o un trauma diretto sul ginocchio possono esserne la causa.

Nei soggetti di età avanzata le lesioni possono essere di tipo degenerativo; questo accade perché si tratta di un tessuto più debole e quindi più suscettibile ad una rottura anche in seguito a traumi di lieve entità o ripetuti nel tempo.

Quali sono i sintomi?

Il sintomo più comune è il dolore. In alcuni casi è possibile udire uno “schiocco” nel momento della rottura. Nella maggior parte dei casi, nelle fasi immediatamente successive al trauma la persona riesce comunque a camminare o eseguire le altre attività anche se assiste ad un progressivo peggioramento del dolore a cui si associa spesso un rigonfiamento del ginocchio che rende difficoltose le normali attività.

In alcuni casi vi può essere un blocco immediato del ginocchio con impossibilità all’estensione, dovuta alla presenza di un frammento di menisco che si interpone all’interno dell’articolazione (blocco articolare).

Come si fa la diagnosi?

In base alla storia clinica ed alla sintomatologia del paziente, l’ortopedico esaminerà il ginocchio valutandolo per intero. Verranno quindi eseguiti dei test specifici per evidenziare le lesioni menisco come il Test di McMurray ed il test di Apley.

All’esame clinico devono poi aggiungersi gli esami strumentali di imaging:

  • Rx del ginocchio per la valutazione di eventuali fratture associate
  • Risonanza magnetica (RM) del ginocchio, che rappresenta l’esame più importante per la valutazione delle lesioni meniscali e delle altre strutture capsulo-legamentose

Quale trattamento?

Il trattamento iniziale è di solito conservativo e consiste in:

  • Riposo
  • ghiaccio
  • Terapia medica antinfiammatoria
  • fisioterapia
  • terapia fisica

In caso di fallimento del trattamento conservativo o nei casi in cui vi è indicazione si programma l’intervento chirurgico che viene eseguito per via artroscopica mini-invasiva, attraverso la quale è possibile visionare le strutture articolari ed inserire gli strumenti chirurgici necessari. Nella maggior parte dei casi si rimuove la porzione di menisco lesionata. In casi molto selezionati è possibile la sutura della lesione meniscale.

lesioni meniscali1