Notizie

San Jacopo: “metti una primula e fanne tesoro”. Dal personale dipendente e non dell’ospedale due tablet per i pazienti con SLA La donazione grazie ad Aisla

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

foto donazione primule e tablet

Scritto da Daniela Ponticelli

Da un’ iniziativa nata per caso durante la campagna vaccinale anti Covid 19 ispirata alle “primule” sono state create spille con il simbolo della primula rosa (preparate artigianalmente dal personale della pneumologia dell’Ospedale San Jacopo) con le quali sono stati raccolti 400 euro donati all’Associazione AISLA Pistoia, che ha come referente Daniela Morandi, per l’acquisto di due tablet configurati con un programma specifico per migliorare la comunicazione in pazienti affetti da malattia del motoneurone o da altre patologie che ne limitano il linguaggio.

Tali ausili verranno utilizzati nell’ambulatorio dedicato alla malattia del motoneurone (SLA) dove i pazienti seguono un percorso multidisciplinare dall’inizio della malattia fino alle fasi più gravi in cui è compromessa la capacità comunicativa e in Area medica Setting A dove è collocata una stanza dedicata a tali pazienti (Stanza Gughi) quando si prevede la necessità di ricovero. I tablet potranno comunque essere utilizzati da tutti i pazienti che necessitano di ausilio per la comunicazione.

Alla raccolta hanno contribuito numerose persone appartenenti a personale sanitario dipendente dell'Azienda e non sanitario dipendente degli esercizi commerciali, personale di altri presidi ospedalieri e numerose associazioni di volontariato locale riconoscibili dalla presenza della primula applicata ciascuno alla propria divisa ed ai quali va un sentito ringraziamento per la “diffusione virale” dell’iniziativa.

Finchè la campagna vaccinale anti Covid rimarrà attiva tutti coloro che vorranno potranno ancora aderire per nuovi progetti.