La nascita

Il neonato patologico

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nelle situazioni di gravidanza o travagli patologici, per presenza di fattori di rischio o problematiche conclamate materne e/o fetali, al momento del parto è sempre presente anche il medico pediatra, per fornire i primi controlli e cure al neonato. Dopo la nascita quindi il neonato viene portato all’isola neonatale, su un apposito lettino per l’assistenza medica.

Alcuni di questi bambini non necessitano di ulteriori controlli e possono permanere con la madre per il periodo del post partum e in degenza, altri invece devono essere ricoverati in Neonatologia.

 

La nascita di un neonato prematuro, o che presenta fin dai primi momenti della sua vita dei problemi, è fonte di sofferenza e di stress per i genitori, indipendentemente dal fatto che sia una situazione già conosciuta prima del parto o che ci si ritrovi proiettati bruscamente in questa nuova dolorosa realtà. Per sostenere i genitori nel percorso di cura del figlio, i reparti di Neonatologia della Usl Centro sono sempre aperti alle madri (24/24 ore).

Il personale favorisce, per quanto possibile, l’accudimento da parte dei genitori, l’allattamento al seno, la Canguro Terapia.

Sono a disposizione, qualora richiesto, percorsi di sostegno psicologico.

 

Alcuni neonati, che alla nascita presentano un buon adattamento e rimangono con la madre in regime di rooming in, possono necessitare di ricovero in una fase successiva, per il subentrare di situazioni che necessitano un monitoraggio più intensivo o per la somministrazione di terapia (presenza di ittero, eccessivo calo ponderale, …).