Archivio Comunicati Stampa (2019 - 2023)

Notizie

Giuliano Michelagnoli è il nuovo direttore della struttura di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Jacopo "Dalla locoanalgesia in chirurgia ai supporti extracorporei, fino alla bioetica le mie priorità per i pazienti"

Nella foto il dottor Michelagnoli (al centro) con alcuni colleghi del team medico-infermieristico di anestesia e rianimazione

Scritto da Daniela Ponticelli,

E’ stato conferito al dottor Giuliano Michelagnoli l’incarico di direzione della struttura complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Jacopo. Il nuovo direttore, nato a Firenze, ma residente a Pistoia, ha 43 anni ed il suo curriculum professionale racconta di un’attività professionale a tutto tondo: dall’emergenza-urgenza, all’anestesia clinica all’area critica, alla terapia antalgica. Ha iniziato da medico del 118 sul territorio, poi matura esperienze professionali in anestesia e rianimazione in diverse strutture sanitarie nazionali e internazionali, e consegue il Dottorato di Ricerca presso l’ Università di Firenze e una di Fellowship in anestesia presso la McGill University (Montreal). Tornato dal Canada, nel 2018 ottiene l’ incarico di direttore nell’ospedale del Mugello da cui proviene, inizia a collaborare con la Terapia Antalgica della USL ed entra a far parte dell’ equipaggio di Elisoccorso su Pegaso1, fino all’ incarico presso l’ Ospedale di Pistoia.

Durante la sua carriera si è occupato  di anestesia locoregionale, medicina perioperatoria integrata con la medicina del dolore; di tecniche supporto extracorporeo; di tracheotomie percutanee; ma anche di bioetica, relativamente all’appropriatezza e alla proporzionalità delle cure intensive.

Sono i progetti a cui tengo molto– spiega il dottor Michelagnoli- e che conto di sviluppare progressivamente all’ospedale di Pistoia. In campo perioperatorio daremo il nostro supporto con l’implementazione di anestesia locoregionale avanzata per la chirurgia, mentre per la medicina intensiva, porteremo avanti progetti di implementazione dei supporti extracorporei multiorgano, che rappresentano la sfida sia attuale che quella futuraIl tema della bioetica è sicuramente per me quello più importante perché d’interesse per la collettività. In particolare l’obiettivo è creare un Ambulatorio dedicato all' informazione per il cittadino riguardo alle cure intensive. Sarà istituito un gruppo multidisciplinare (di cui facciano parte anche lo psicologo clinico, il palliativista e altri specialisti che si occupano di cronicizzazione delle patologie invalidanti) capace di dare risposte a tutti i cittadini su temi come: testamento biologico, disposizioni anticipate di trattamento, cure di fine vita, pianificazione condivisa delle cure”.

La struttura di Anestesia e Rianimazione del San Jacopo afferisce al dipartimento dell'emergenza e urgenza e aree critiche ed è collocata nell'Area Anestesia e Rianimazione di cui è direttore il dottor Guglielmo Consales.

La dottoressa Lucilla Di Renzo, oltre a complimentarsi con il giovane direttore, ne ha apprezzato subito lo spirito d'iniziativa. "Le sue proposte – ha commentato il direttore sanitario del presidio e della rete ospedaliera aziendale-  incontreranno sicuramente il consenso della direzione sanitaria e dei colleghi perchè sono finalizzate ad un miglioramento delle cure e a rendere più consapevoli le persone su tematiche, come il fine vita, che sono di grande interesse".

Il dottor Giuliano Michelagnoli ha inizia a lavorare nell'Azienda USL Toscana centro nel 2010 come medico nell'emergenza territoriale 118; lavora per un anno all'Ospedale di Bologna in Terapia Intensiva per fare ritorno nel 2011 all'ospedale di Prato sempre in anestesia e rianimazione; svolge poi attività sull' Elisoccorso a Firenze e nel 2018 diventa direttore della struttura semplice di anestesia e rianimazione dell'Ospedale del Mugello. Per aggiornamento e ricerca è stato un anno in Canada per occuparsi di "Perioperative Spinal Medicine Combined Anesthesia/Spine” .

Ha collaborato con l’Unità di Terapia del dolore della ASL. E' istruttore nei corsi di Advanced Trauma Life Support (ATLS), organizzati dall’ American College of Surgeons.